Come avere un’ abbronzatura perfetta senza danni.

Indice del Blog

L’estate è finalmente vicina: giornate più lunghe, il calore del sole ed il nostro umore che migliora, grazie all’azione antidepressiva che ha il sole su di noi.

Per chi come me ama l’estate è finalmente arrivato il momento di prepararsi per avere una bella, ma soprattutto sana abbronzatura!


I pro ed i contro dell’esposizione al sole.

 

Se da una parte il sole aumenta la sudorazione e quindi ci aiuta ad eliminare le tossine, nel rilascio di sostanze antiossidanti e protettive, dona benefici alla pelle ed ha azione antibatterica, dall’altra può causare danni alla nostra pelle. A causa della sbagliata esposizione solare possiamo andare incontro a danni come reazioni cutanee, eritemi, orticaria solare, discromie, macchie, rughe e melanoma.


Proteggersi dai raggi solari è necessario al fine di evitare queste cose.

I solari Avon hanno una tecnologia DERMA 360° che ci permette di avere una protezione idratante, antiossidante e ci protegge dai raggi UVA ed UVB con una gamma di SPF resistenti all’acqua.


Il sole ed i suoi raggi.

 

Non conosci la differenza tra i raggi UVA ed UVB? Te lo spiego in breve.

Le radiazioni UVB raggiungono gli strati dell’epidermide senza oltrepassarlo e stimolano la sintesi della melanina. Sono radiazioni ad elevata energia quindi possono provocare eritemi e causare danni al DNA.

Le radiazioni UVA oltrepassano l’epidermide e raggiungono il derma causandone l’ ispessimento, la produzione di specie reattive dell’ossigeno e degenerazione del collagene con la perdita dell’elasticità cutanea, quindi l’invecchiamento.

Questi raggi toccano lo strato profondo della pelle e provocano disidratazione, quindi è necessario proteggersi sempre prima, durante e dopo l’esposizione.


Che cosa si intende per fototipo.

 

In dermatologia si utilizza una classificazione basata sulla qualità e quantità di melanina della pelle che indica la reazione di questa all’esposizione dei raggi solari. Il fototipo è dato da una serie di caratteristiche della persona che vanno dal colore degli occhi a quello dei capelli fino a quello della pelle.

Conoscere il proprio fototipo aiuta a proteggere la salute della propria pelle. In base al nostro livello di rischio, possiamo scegliere le modalità di protezione più opportune, come ridurre l’esposizione al sole , evitarla nelle ore centrali della giornata, utilizzare protezioni come cappelli, occhiali, indumenti e soprattutto scegliere  le creme solari più adatte a noi.


La pelle e le sue sfumature: fototipo.

 

Fototipo 1: capelli rossi, occhi chiari, carnagione chiara. E’ sensibile al sole e si scotta, ma non si abbronza. Deve usare una una crema solare con fattore di protezione 50, applicandola frequentemente ed abbondantemente.


Fototipo 2: capelli biondi, occhi chiari, carnagione chiara. E’ sensibile al sole, si scotta e si abbronza con difficoltà. Deve usare una crema solare con fattore di protezione 50.


Fototipo 3: capelli castani, occhi chiari o marroni, carnagione moderatamente scura, si può scottare e si abbronza. Può usare una crema con fattore di protezione 30.


Fototipo 4: capelli castano scuro, occhi scuri, carnagione olivastra. Si scotta raramente e si abbronza facilmente. Può usare una crema solare con fattore di protezione 20.


Fototipo 5: capelli neri, occhi scuri, carnagione bruno-olivastra. Si abbronza intensamente. Può usare una crema con fattore di protezione 10.


Fototipo 6: capelli neri, occhi neri, carnagione nera. Non si scotta mai ma si consiglia sempre una crema solare anche una protezione bassa come la 6.


Ora che hai individuato il tuo fototipo, andiamo a vedere nel dettaglio come usare le nostre creme solari.


La corretta applicazione della crema solare in 4 passaggi.

 

1 – spalma la lozione mezz’ora prima di esporti al sole e poi applicala di nuovo 20 minuti dopo essere arrivato sulla spiaggia.


2 –  ripeti l’applicazione ogni 2 ore oltre che dopo ogni bagno, ti aiuterà a restare protetto.


3 – non spalmare completamente la crema sul tuo corpo ma lascia un lieve strato in superficie per essere maggiormente protetto dai raggi UV.


4 –  applica la crema solare anche se non si prende direttamente il sole perché i raggi solari filtrano attraverso le nuvole e gli ombrelloni quindi è sempre necessario proteggersi.


Quanta crema dovresti usare?

 

Una persona di corporatura media quanta crea deve applicare?

Sul viso dovremmo applicare circa 4 g. di crema, l’equivalente di una noce. Sul nostro corpo ne dovremmo applicare sui 30 g. L’’equivalente di una pallina da golf di prodotto!

Le persone tendono ad usare meno prodotto del necessario e questo riduce il livello di protezione, quindi facciamo sempre attenzione alla quantità giusta oltre che al fattore di protezione utilizzato.


Il nutrimento della pelle dopo l’esposizione al sole.

 

La lozione, la crema ed il gel doposole sono un vero trattamento di bellezza della pelle perchè le restituiscono idratazione. Esse sono  fondamentali da usare dopo l’esposizione solare per lenire, rinfrescare, levigare e nutrire.


Ricorda di esporti al sole sempre con cautela ed utilizzando sempre le giuste protezioni non solo per i danni solari visibili dopo l’esposizione ma soprattutto per quelli a lungo termine. Proteggere la nostra pelle oggi è un gesto di amore verso noi stessi…anche per il nostro futuro.


Articolo di Serena Molinari.


Condividi l'articolo sui social
Facebook
WhatsApp
Email
135 anni testimoniano la nostra passione e il nostro compromesso sociale con la crescita e la libertà economica delle donne e la qualità dei nostri prodotti.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi offerte, promozioni, il catalogo digitale ogni mese. Oppure (se vuoi lavorare con noi) consigli, strategie, formazione e tanti contenuti per aiutarti con la tua attività Digitale, per farti diventare una Networker Digitale di successo. Promettiamo non riempirti di Spam (Non piacciono neanche a noi)